Sei qui: HomeArticoli scientificiContraccezioneVisualizza articoli per tag: papilloma

Cerca

L'HPV costituisce una famiglia virale composta da più di cento varietà diverse di ceppi virali. La gran parte degli HPV è responsabile di lesioni assolutamente benigne, verruche alle mani, piedi o viso e condilomi ai genitalio alla mucosa della bocca.

Prevenzione Oncologica

La moderna lotta ai tumori si sviluppa sempre più attraverso la prevenzione e la diagnosi precoce; nel campo dei tumori femminili accanto a pap test e mammografia, due test di screening ormai consolidati, si sono sviluppate una serie di strumenti di indagine, talvolta molto sofisticati, che permettono un’accurata diagnostica clinica. 

HPV Test

  • Mercoledì, 13 Novembre 2013 20:16
  • Pubblicato in Sito

Il Papillomavirus Umano, acronimo di HPV, è un virus comune che infetta la pelle e le membrane mucose. Esistono oltre 150 tipi di HPV.

I tipi di HPV che causano i comuni condilomi, simili alle verruche che si formano su mani e piedi, si trasmettono tramite il contatto cutaneo. Inoltre, è anche possibile contrarre questi tipi comuni di verruche dopo avere condiviso asciugamani od altri oggetti con una persona che ne è affetta.

Circa 30 tipi di HPV si trasmettono esclusivamente tramite contatto intimo sessuale. Questi tipi di HPV possono essere: 1) "ad alto rischio", quando persistono nell’arco di parecchi anni, possono causare il cancro cervicale oppure 2) "a basso rischio", quando non sono oncogeni, ma possono causare condilomi. A meno che non si sviluppi un tumore o un condiloma, l'unico modo per sapere se si è infetti con il virus è di sottoporsi al test HPV.

Il tumore del collo dell’utero può essere efficacemente prevenuto. La causa conclamata è lo Human Papillomavirus (HPV). Oggi, le tecnologie disponibili sono in grado di rilevare la presenza dei ceppi di HPV che causano il cancro, e determinare quali donne sono maggiormente a rischio di sviluppare questa malattia. Di seguito troverete le informazioni sul test HPV e sul Pap test per capire come ridurre in modo significativo il rischio di questa malattia.

Le linee guida del test HPV sono diverse per le donne di età superiore ai 30 anni e per quelle più giovani.

Sebbene le infezioni da HPV siano molto comuni nelle donne di età inferiore ai 30 anni, di solito esse si risolvono spontaneamente nell’arco di un breve periodo di tempo. E’ per questo che le linee guida non raccomandano alle donne di questa fascia di età di sottoporsi regolarmente al test HPV.

Nelle donne oltre i 30 anni di età la probabilità che le infezioni da HPV siano persistenti è maggiore. Ecco perché si raccomanda loro di sottoporsi regolarmente al test HPV, insieme con il Pap test.

Pap test

  • Mercoledì, 13 Novembre 2013 19:45
  • Pubblicato in Sito
Il pap test è un esame in grado di diagnosticare in modo rapido e precoce la presenza di un eventuale tumore al collo dell'utero.
 
Tale forma di cancro, fino a pochi anni fa seconda per diffusione soltanto al Pap testcarcinoma mammario, grazie ad un'ampia opera di prevenzione è scesa al quarto posto nelle statistiche dei tumori femminili più frequenti.
Il pap test è molto utile poiché il tumore del collo dell'utero, conosciuto anche come carcinoma della cervice uterina, progredisce lentamente e, se diagnosticato in tempo, può essere curato rispettando l'integrità anatomica e funzionale della zona.
Dall'analisi del campione citologico possono essere raccolte numerose altre informazioni, come la presenza di eventuali lesioni precancerose. Importantissima è la diagnosi di infezione da un particolare virus chiamato papilloma virus (HPV). Tale agente infettivo fa parte di una famiglia molto estesa di virus, molti dei quali totalmente innocui per l'organismo femminile e comunque non implicati nel rischio oncogeno.
 
Negli ultimi anni si è però scoperto che alcuni di questi ceppi virali sono tra i principali responsabili del carcinoma al collo dell'utero. Una volta infettata la cervice questi virus trasferiscono il proprio DNA nel nucleo delle cellule, che possono rispondere all'infezione moltiplicandosi in modo abnorme. Tuttavia, come preciseremo meglio in seguito, molte infezioni da papilloma virus regrediscono spontaneamente senza causare alcun danno.
Dall'esame citologico è anche possibile raccogliere tutta una serie di dati sull'equilibrio endocrino della donna, in quanto i diversi ormoni sessuali influenzano la maturazione delle cellule che compongono i diversi strati dell'endometrio.
Il pap test può inoltre evidenziare la presenza di eventuali infezioni batteriche o micotiche come la candida.
Il pap test è un esame citologico che studia con l'aiuto del microscopio le alterazioni delle cellule del collo dell'utero. Per analizzare tale regione vi è la necessita di prelevare una piccola quantità di cellule sfaldate che verranno esaminate in laboratorio.
Pap test esecuzioneL'esecuzione del pap test dura una decina di minuti, solitamente è indolore, e solo in alcune donne può provocare lievi fastidi.
 
Inizialmente la paziente viene invitata a spogliarsi dalla vita in giù e a sdraiarsi supina su un apposito lettino con le gambe leggermente divaricate.
 
Il medico applicherà lo speculum, uno speciale strumento che dilata leggermente l'apertura vaginale in modo da favorire il prelievo
 
Verrà poi delicatamente inserita una speciale spatola che insieme ad un apposito spazzolino raccoglie piccole quantità di muco dal collo dell'utero e dal canale cervicale
 
Tale campione, costituito da cellule d'esfoliazione, verrà poi esaminato in laboratorio grazie all'ausilio di appositi metodi di colorazione e ad un approfondito esame computerizzato.
 

Il sito può usare i cookie per migliorare la sua esperienza di navigazione. Per saperne di piu, visiti questa pagina privacy policy.

Io accetto i cookies da questo sito.